Interventi

Valle bormida
VALLE BORMIDA
Ponte del diavolo
VALLI DI LANZO
Valle del Canavese
VALLI DEL CANAVESE
Palude Pollini
ARSAGO SEPRIO (VA)

VALLE BORMIDA

Un'attività di pensiero

Dal 2013 Matrice coordina il Piano Strategico denominato “Valle Bormida. Un’attività di pensiero” che si pone come finalità la valorizzazione di una vasta porzione di territorio, compreso tra Piemonte e Liguria e afferente al bacino del fiume Bormida. Il piano si sviluppa in 8 linee strategiche e sono stati messi in atto interventi in ambito culturale e turistico. L’intervento è riuscito ad aggregare oltre 60 enti locali suddivisi nelle quattro province ( Alessandria, Asti, Cuneo e Savona) che hanno realizzato alleanze, a geometria variabile, per il raggiungimento degli obiettivi.

I principali progetti:

Festival Identità e territorio

Calendario culturale condiviso e utile alla promozione degli appuntamenti che si svolgono nel territorio da aprile a novembre

Il MUD

Museo diffuso della Valle Bormida con il calendario degli eventi espositivi denominato “La Valle Bormida si espone”

Atlas Bormida

Un percorso narrativo partecipato che mette in luce sguardi inediti del territoio

Ricettario Baia Blanca

Un progetto di rigenerazione locale di un ex discoteca all’aperto destinata a diventare nuovo centro di aggregazione per la popolazione locale

VALLI DI LANZO

Comunità di pratica. Sentieri e Saperi Senza Barriere

Avviato nel 2018 e insistente sul territorio delle Valli di Lanzo e del Ciriacese, il progetto è promosso dall’associazione TOMEFORWE ONLUS, braccio operativo della Caritas di Torino, e coordinato da Comitato Matrice in collaborazione ad altri sei soggetti territoriali ed extra territoriali. “Comunità di pratica. Sentieri & Saperi senza barriere” si pone l’obiettivo di avviare un processo di sviluppo locale investendo sull’empowerment del capitale umano attraverso un sistema reticolare di azioni e forze sociali produttive. Puntando sulla valorizzazione della sentieristica locale e sul patrimonio culturale il progetto intende creare nuove opportunità di inclusione sociale e parallelo abbattimento di barriere fisiche e culturali.

VALLI DEL CANAVESE

Dalla Dora al Mombarone

Nel corso del 2013, di fronte a ipotesi di localizzazione di impianti che rischiavano di pregiudicare la salute degli abitanti e lo sviluppo sostenibile del territorio locale, una serie di comuni dell’Area Dora Baltea Canavesana hanno deciso di intraprendere un percorso di riflessione comune, finalizzato a delineare un progetto per il futuro del territorio locale. Un percorso volto non soltanto a dire a no a qualche cosa ma perseguire innanzi tutto un’idea costruttiva e positiva di valorizzazione e di sviluppo dell’ambiente locale in linea con la storia e le risorse dei luoghi ma anche capace di esprimere una tensione verso l’innovazione e il futuro. Nel corso del 2018 Matrice è stato chiamato ad affiancare gli otto enti locali promotori del piano strategico nel frattempo elaborato e che prende il nome “Dalla Dora al Mombarone”. Si tratta di un affiancamento per rendere condivise e concrete le azioni del piano attraverso l’uso degli strumenti sperimentati in altri territori.

ARSAGO SEPRIO (VA)

Per una vita a colori

Il progetto “Per una vita a colori”, promosso dall’Associazione Vita a Colori nata ad Arsago Seprio nel mese di aprile 2011 grazie ad un gruppo di famiglie che condividono un’esperienza di affido di bambini con gravi disagi famigliari, si pone l’obiettivo di dare spazio a tutti i bambini che non hanno la possibilità di essere inseriti in una famiglia affidataria. Tale impegno si vuole concretizzare nel dare loro una casa accogliente e sicura creando una Comunità Educativa Residenziale, che preveda la collaborazione dei soci di Vita a Colori con l’equipe pedagogica nella vita quotidiana dei piccoli ospiti, affinché sia per loro possibile incontrare calore familiare, valori di accoglienza, di condivisione e vicinanza. Matrice è stato coinvolto per un supporto nella pianificazione progettuale e per un lavoro con la comunità locale in un’ottica che possa garantire la buona riuscita e la durabilità dell’iniziativa.